A+ A A-

Paolo Poli si ispira ad Anna Maria Ortese per "Il mare", al teatro "Bellini" di Napoli

  • Scritto da redazione

Paolo Poli Dall'8 al 13 febbraio Paolo Poli va in scena al teatro "Bellini" di Napoli con il nuovo spettacolo "Il mare", tratto dai racconti di Anna Maria Ortese, composti nel lungo arco di tempo che va dagli anni Trenta agli anni Sessanta.

Poli, che firma anche la regia, sarà affiancato da Mauro Barbiero, Fabrizio Casagrande, Alberto Gamberini e Giovanni Siniscalco.
I racconti di Anna Maria Ortese composti nel lungo arco di tempo che va dagli anni trenta ai settanta, riflettono sorprendentemente la complessa personalità della autrice. Storie quasi senza storia che dipingono una realtà tragica come attraverso un sogno.
Ad una rilettura odierna sembrano rievocare la teatrale tenerezza del Tasso o la cinematografica leggerezza dell'Ariosto.
Gli avvenimenti narrati sono visti attraverso il ricordo struggente: l'infanzia infelice, ma luminosa, l'adolescenza insicura, ma traboccante, l'amore sfiorato, ma mai posseduto.
Figure e figurine di una italietta arrancante nella storia dove le canzonette fanno la parte del leone. Accanto a Poli gli attori che da sempre lo accompagnano in un tipo di teatro personalissimo. Le scene del grande Luzzati enfatizzano la pittura novecentesca. I costumi fantasiosi di Calì sorprendono ancora una volta. Le musiche di Perrotin persuadono arditamente. Insomma una nuova produzione della premiata ditta "Sorrisi e Veleni".

Il mare
due tempi di Paolo Poli da Anna Maria Ortese
con Marco Bassi, Fabrizio Casagrande, Alberto Gamberini e Giovanni Siniscalco
regia di Paolo Poli
dall'8 al 13 febbraio
Teatro Bellini
NAPOLI


@il_trillo

per scrivere a iltrillo.eu invia una mail a info@iltrillo.eu o contattaci sui nostri profili "Twitter""Facebook".