A+ A A-

Estate al Bargello 2010

  • Scritto da Il Trillo

dal 18 maggio al 30 luglio 2010
Museo Nazionale del Bargello
FIRENZE

Con la buona stagione tornano le iniziative di spettacolo nel cortile del Museo Nazionale del Bargello: un’esperienza iniziata nel 2003 con l’allestimento di Mandragola e portata avanti con costanza dal Museo del Bargello e da ETI/Teatro della Pergola, con il coinvolgimento della Soprintendenza P.S.A.E. del Polo Museale Fiorentino e di nuovi soggetti.

Il calendario

Proprio questo progressivo coinvolgimento ha convinto nel 2010 a tentare una strada nuova, che portasse alla costruzione di un vero e proprio cartellone, di un’offerta integrata multidisciplinare che non tradisse lo spirito originario di questa esperienza, sempre teso alla ricerca di un legame tematico-artistico tra la materialità del Museo e gli eventi ospitati.Nasce da questa scommessa Estate al Bargello 2010 presentata nel museo da tutti i partner istituzionali e dalle compagnie protagoniste della rassegna: la compagnia Sandro Lombardi, F.E.S.T.A. (Florence English Speaking Theatrical Artists), l'Orchestra da Camera Fiorentina, e il Florence Dance Festival. L’intenzione degli organizzatori è quella di ottimizzare, in un momento generale non facilissimo dal punto di vista economico, gli allestimenti e gli investimenti promozionali, riunendo in uno spazio anche semantico comune quattro diverse esperienze artistiche di altissimo livello.

Si comincia il 18 di maggio con la prima nazionale de L’uomo dal fiore in bocca di Luigi Pirandello proposto da Sandro Lombardi con Roberto Latini, ideale prosecuzione di un percorso che il grande attore ha compiuto proprio nel cortile del Bargello, e che lo ha portato da D’Annunzio al drammaturgo siciliano passando per Testori e Bernhard. Per l’occasione un apparato scenografico suggestivo sottolineerà il profondo isolamento dell’uomo che ineluttabilmente si avvicina al termine della propria esistenza.

Dal 26 giugno torna il teatro in lingua inglese di Florence English Speaking Theatrical Artists, altrimenti detta F.E.S.T.A., l’ensemble che dopo il successo del Macbeth dello scorso anno propone un altro testo ispirato alle strutture gotiche del Bargello, il Dracula rivisto per percorrere gli spazi sinistri di quello che fu anche un luogo di pena e detenzione. Il testo di Bram Stoker suona come una consacrazione per la compagnia, che dimostra piena maturità produttiva e la capacità di coinvolgere un cast internazionale. Accessibile a tutti e non solo agli anglofoni grazie ai sopratitoli.

Scende in campo fin dal 19 giugno ma trova il centro del proprio programma nel mese di luglio l’inossidabilissimo Maestro Giuseppe Lanzetta, veterano delle programmazioni del Bargello, con la sua Orchestra da Camera Fiorentina e un panorama di esecutori di primo piano, dai Cameristi della Scala a quelli del Maggio senza trascurare com’è ovvio i propri solisti. Un’estate di grande musica, che corona l’anno in cui l’Orchestra da Camera Fiorentina compie trent’anni di attività.

Dal 12 luglio il Cortile del Bargello sarà poi la sede di uno degli eventi di eccellenza della buona stagione fiorentina, il Florence Dance Festival di Keith Ferrone e Marga Nativo. Lo sforzo prodotto quest’anno nell’allestire la programmazione è veramente notevole: oltre
alla produzione Divina.com, opera multimediale ispirata all’Alighieri, da segnalare la presenza dei bulgari del Rousse State Ballet con Giselle.

Estate al Bargello è parte di Firenze Estate 2010. RIceve il sostegno dell’Ente Cassa di Risparmio e degli Amici del Bargello.

@il_trillo

per scrivere a iltrillo.eu invia una mail a info@iltrillo.eu o contattaci sui nostri profili "Twitter""Facebook".