A+ A A-

Una Cambiniana con Ars Nova Quintet, alla riscoperta di Giuseppe Cambini compositore

  • Scritto da Il Trillo
Ars Nova QuintetE' stato un pubblico curioso e attento quello che, giovedì 17 maggio nell'Auditorium del Conservatoire di Aosta, ha applaudito a lungo l'Ars Nova Quintet e la sua originale proposta di una "Cambiniana". La serata, 12esima nell'ambito dei "Jeudi du Conservatoire", ha proposto i tre quintetti op.3 di Giuseppe Cambini, compositore livornese vissuto fra '700 e '800, molto attivo a Parigi e considerato il "padre" del quartetto in Francia. Le musiche finora manoscritte, conservate in gran parte nella "Biblioteca del Congresso" a Washington, vengono ora riscoperte ed eseguite in concerto: nella serata aostana, si è potuta apprezzare sia la ricchezza compositiva di Cambini, sia la bellezza dell'esecuzione da parte dell'Ars Nova Quintet, che è composto da Giovanni Miszczyszyn, flauto, Andrea Morello, oboe, Massimiliano Colletto, clarinetto, Alberto Brondello, fagotto e Alex Vignati al corno. 
Il prossimo concerto della rassegna è in programma giovedì 24 maggio alle 20.30: Walter Chenuil dirige "Horn Festival", direttore Walter Chenuil, con musiche di Mozart, Beethoven, Weber, Rossini, Bozza e Turner.

@il_trillo

per scrivere a iltrillo.eu invia una mail a info@iltrillo.eu o contattaci sui nostri profili "Twitter""Facebook".